GLOSSARIO (Il digital marketing dalla A alla Z)

  • Advertising ->  forma di comunicazione a pagamento per diffondere, attraverso mezzi di comunicazione online ed offline, la propria offerta di idee o prodotti per stimolare engagement in uno specifico target di riferimento.
  • Brand Awareness -> grado di conoscenza di un marchio da parte dei consumatori, indica inoltre la capacità di ricordarlo e collegarlo ai suoi prodotti o servizi.
  • Content marketing -> branca del marketing che include l’insieme delle tecniche per creare e condividere contenuti testuali e visuali pertinenti e di valore intorno ad un marchio o prodotto/servizio, così da creare un engagement tale da orientare anche il processo di acquisto degli utenti.
  • Display advertising -> forma di pubblicità espositiva in rete. Il display advertising si avvale di spazi appositamente messi a disposizione da editori e proprietari di siti web per il collocamento e l’esposizione di formati e creatività in modalità fissa o mobile. Uno dei maggiori venditori di spazi Display è il motore di ricerca Google che garantisce, in base ovviamente al tipo di investimento, un’ottima visibilità.
  • Engagement -> riferito al grado di coinvolgimento che un determinato contenuto suscita negli utenti: usato nell’ambito dei Social network si può parlare genericamente di engagement rate per indicare il volume di interazioni generate dalla pubblicazione di contenuti di varia natura ad esempio like, commenti e condivisioni su Facebook.
  • Follow-up -> nella sua accezione più ampia, consiste in un’azione di marketing che ne rafforza una precedente. Solitamente, descrive una fase successiva di una campagna pubblicitaria che, massimizzando i livelli di ricordo, consente di completare le fasi precedenti mettendo in evidenza nuovi aspetti della comunicazione.
  • Guerrilla marketing -> forma di marketing non convenzionale che sfrutta strumenti low-cost per massimizzare i risultati. Si avvale del ricorso ad azioni sensazionali sul territorio, condotte al di fuori del contesto dei media tradizionali  sfruttando la copertura mediatica che tali iniziative solitamente riescono ad ottenere.
  • Impression -> unità di misura dell’esposizione pubblicitaria in Rete: esprime il numero di visualizzazioni di un annuncio pubblicitario servite da un advertising server a un utente in un dato intervallo temporale. È utilizzato come parametro per la pianificazione di campagne di Display Advertising; la campagna viene pagata in base al numero di volte in cui l’annuncio è stato mostrato all’utente su uno o più siti web, indipendentemente dai clic sull’annuncio stesso.
  • KPI -> acronimo di Key Performance Indicator  sono indicatori quali-quantitativi utilizzati per valutare l’andamento delle performance aziendali, ovvero per verificare il grado di raggiungimento degli obiettivi prefissati.
  • Lead -> informazione o dato che costituisce un’indicazione utile a generare una vendita. Termine usato soprattutto nel Direct Marketing, identifica un cliente potenziale di un’impresa di cui si conosce oltre al nominativo e ai riferimenti di contatto anche altre informazioni utili ad orientare le attività di marketing. Possono considerarsi lead, intendendo il termine nella sua accezione più ampia, tutti coloro che hanno espressamente manifestato interesse verso un prodotto dell’impresa o che sono identificabili come potenziali acquirenti della categoria di prodotto in base al profilo sociodemografico, psicografico o comportamentale.
  • Opinion leader -> individuo con più o meno ampio seguito di pubblico che ha la capacità di influenzare le opinioni e gli atteggiamenti degli altri e che, dunque, può avere un ruolo determinante nella diffusione di un certo modello di comportamento o di un particolare bene di consumo.
  • Product Placement -> forma di comunicazione in cui i prodotti di un brand vengono posizionati in modo apparentemente naturale in una struttura narrativa pre-esistente (film, programma televisivo, video musicale, ecc.) in cambio di un corrispettivo monetario (production fee) o altra forma di compensazione: ad es. l’impresa inserzionista può proporre alla società di produzione un barter per fornire prodotti e servizi necessari alla produzione del film.
  • Remarketing –> ogni azione di marketing diretto che si avvale dell’impiego dei dati raccolti sulla clientela per ottenere informazioni e insight in grado di generare comunicazioni con contenuti di valore e proposte pertinenti e personalizzate. Aiuta a mantenere il tuo marchio visibile agli utenti dopo che hanno lasciato il tuo sito web.
  • SEO (Search Engine Optimization)-> termine del web marketing usato per indicare genericamente ogni attività intesa a migliorare il posizionamento organico dei siti web all’interno delle pagine dei risultati di ricerca. Le attività e tecniche di ottimizzazione SEO mirano, più nel dettaglio, a convogliare traffico qualificato verso le pagine di un sito attraverso il raggiungimento delle prime posizioni dei motori per determinate parole chiave.
  • Targeting -> processo che, a partire dagli obiettivi di marketing dell’impresa e attraverso una fase preliminare di analisi e segmentazione della domanda di mercato, consente di individuare i segmenti obiettivo (target) verso i quali orientare il marketing mix dell’impresa.

More Insight

Marketing cinematografico: qualche idea per riportare le persone in sala

Il 2018, per il cinema, è stato un anno da dimenticare: con 555 milioni di euro (e 85 milioni di presenze) si tratta del record negativo in termini di incassi dell’ultimo decennio, si è fatto peggio anche rispetto ad anni horribili come il 2014 e il 2017. Nello specifico, confrontando i dati del 2017, si […]

22/03/2019

Come la Disney spacca il web

Ralph Spaccattutto sbarcherà nella sale americane il 21 novembre 2018, mentre in Italia uscirà il giorno successivo. Per il lancio promozionale la Disney ha rilasciato un teaser trailer il 28 febbraio e un trailer esteso il 4 giugno 2018.

10/06/2018