Skyscanner e Il Trono di Spade: quando la location fa spettacolo!

Forse non tutti sanno che Il trono di spade, oltre ad essere tra le serie tv più viste al mondo, è un eccezionale volano turistico. Le location, scelte con grande cura dalla HBO, sono state una delle ragioni del successo della saga fantasy immaginata da George R. R. Martin.

Forse non tutti sanno che Il trono di spade, oltre ad essere tra le serie tv più viste al mondo, è un eccezionale volano turistico. Le location, scelte con grande cura dalla HBO, sono state una delle ragioni del successo della saga fantasy immaginata da George R. R. Martin. Gli interventi in postproduzione sono stati spesso molto limitati, grazie alla maestosità ed alle bellezza dei luoghi scelti per le riprese, che alle volte necessitavano relativamente di interventi digitali.

Negli ultimi anni centinaia di migliaia di fan si sono scatenati alla ricerca dei Sette Regni, a caccia di luoghi fantastici come Approdo del Re, Winterfell e Westeros. Il turismo televisivo ha premiato paesi come Marocco, Malta, l’Irlanda del Nord, l’Islanda e la Scozia. E’ stata soprattutto la Croazia a beneficiare di un boom di visitatori: l’International Journal of Tourism Research ha calcolato che, tra il 2012 e il 2015, oltre 240 mila turisti hanno fatto tappa a Dubrovnik, generando un indotto di 126 milioni di euro grazie ai numerosi tour guidati organizzati da agenzie locali.

E’ stata questa la premessa che ha convinto Skyscanner, il principale motore di ricerca di voli aerei a sposare la partnership con Warner Bros. Pictures proposta da Wepromo per il lancio in home video della quarta stagione della serie.

Skyscanner è “atterrato” nel fairytale world de Il Trono di Spade con una campagna digital realizzata da Wepromo che puntava ad una landing page dedicata. Agli utenti veniva richiesto di rispondere a una domanda sulle location della quarta stagione e compilare una form di registrazione per partecipare all’estrazione di un viaggio in Croazia nei luoghi che nella serie rappresentano le immaginarie Meereen, Bravoos e Qarth.

Skyscanner ha accompagnato la campagna con degli articoli redazionali che valorizzavano la destinazione turistica, solleticando la curiosità dei visitatori del sito e raccontando in modo originale una rotta aerea in costante crescita. Rilanci social con post Fb e Twitter e l’invio di newsletter completavano la comunicazione coinvolgendo la ricca community di viaggiatori.

Il turismo è sicuramente un settore che ama il cinema e le serie tv: questo tema sarà approfondito nell’intervento di Sara Pucci, Marketing Director di Wepromo, nel Master in promozione e marketing per il cinema della Wepromo Academy.

More Insight

GLOSSARIO (Il digital marketing dalla A alla Z)

Spesso il marketing parla inglese e quando ci si affaccia al mondo della promozione digitale ci si scoraggia di fronte a termini ostici e spesso poco intuitivi. Con questo breve glossario cerchiamo di fare un po’ di chiarezza!

05/06/2019

Marketing cinematografico: qualche idea per riportare le persone in sala

Il 2018, per il cinema, è stato un anno da dimenticare: con 555 milioni di euro (e 85 milioni di presenze) si tratta del record negativo in termini di incassi dell’ultimo decennio, si è fatto peggio anche rispetto ad anni horribili come il 2014 e il 2017. Nello specifico, confrontando i dati del 2017, si […]

22/03/2019